Le caratteristiche di una lavastoviglie

Le lavastoviglie come è noto sono utili per il lavaggio delle stoviglie e possono essere utilizzate oltre che nei locali quali mense, ristoranti, anche nelle comuni case, perchè ormai fanno parte dei complemento di arredo sia di famiglie più o meno numerose che di single.

Come si suddividono le lavastoviglie.

I sistemi di lavaggio che sono presenti nelle lavastoviglie potranno essere:

-alternato, in tal caso il getto dell’acqua sarà alternativamente diretto sul cestello inferiore oppure sul superiore;
-ad impulsi, tale sistema prevederà getti di acqua maggiormente potenti, laddove le stoviglie saranno maggiormente sporche. In pratica, tale tipologia di lavastoviglie dispone di sensori che individuano il grado di sporco, e la pressione dell’acqua varia in base a ciò;

-traslante, l’acqua sarà spinta in ciascun angolo della vasca, mediante specifici dispositivi;

-orbitale, due ugelli contemporaneamente ruotano, sovrapponendosi.
Tra i tipi di lavastoviglie ci sono quelle autoprogrammabili che mediante sensori, vanno a scegliere i programmi di lavaggio maggiormente adatti in base alla tipologia di carico da dover lavare. Mediante tali sensori la lavastoviglie stabilirà la durata del lavaggio, ma anche il quantitativo di acqua necessario e la temperatura.

Come potete vedere in questo articolo, tante sono le funzioni che potrebbero presentare le lavastoviglie, fra queste si potranno trovare:

– spie luminose sia interne che esterne. Le spie esterne sono maggiormente utili per diversi scopi. Possono mostrare ad esempio il tempo a fine ciclo di lavaggio, oppure informare su opere di manutenzione da eseguire. Tra queste ultime, una tanto utile è quella che va ad indicare di aggiungere il sale.
-Partenza differita. Si tratta di una funzionalità che consente di poter programmare quando avviare il ciclo di lavaggio. Quindi si potrà posticipare alla notte, magari quando i costi energetici saranno minori.
-Blocco di sicurezza dell’acqua. Utile qualora si verificasse un malfunzionamento, perchè serve ad evitare un eventuale allagamento degli ambienti.
-Regolazione del cestello. Ci sono lavastoviglie in cui si potrà regolare il cestello superiore a seconda delle personali necessità.
Per quanto concerne invece i tipi di lavastoviglie , una prima classificazione le suddivide in:

-lavastoviglie da incasso;
-lavastoviglie da posizionare in qualunque spazio della casa, dette pure a libera installazione.

Molto importante sarà la capienza della lavastoviglie, ci sono principalmente due modelli in base alle misure:

-modello standard, le misure sono 80 x 60 x 60 cm, ideale per 12-15 coperti.

-modello più stretto, le dimensioni sono 80 x 45 x 60 cm, ideale per 8-10 coperti, e possono essere sufficienti per famiglie composte da tre persone, oppure coppie senza figli.